Guida alle colorazioni FAST&DIY

SHARE
Share

Ad ogni cambio di stagione si affacciano su riviste e passerelle nuove tendenze di colore.
Con colori più caldi come il rosso ramato, al biondo cenere, i capelli seguono i nuovi trend saturi di colore e luminosità.
In commercio esistono diverse tipologie di colorazione, da scegliere in base ai propri capelli.
Le nuove tinte, da poco uscite nel mercato italiano, sono a base di olio.
La caratteristica che le contraddistingue è quella di donare brillantezza alle chiome, rendendo il capello particolarmente lucido e luminoso.
Allo stesso tempo la colorazione diventa meno aggressiva, il capello visibilmente più sano e non sfibrato.
Per una colorazione super veloce consiglio le tinte in mousse in quanto si applicano con estrema facilità.
Queste tinte non hanno bisono di applicatori ma si massaggiano direttamente sul cuoio capelluto e su tutte le lunghezze.
Il tempo di posa varia dai 20 ai 30 minuti.
Se preferisci un effetto più naturale puoi optare per il Ruffle, ovvero una tecnica di colorazione che aiuta a rendere il colore del capello meno monotono ma allo stesso tempo naturale. Differisce dalle meches in quanto non forma delle strisce di colore, bensì i pigmenti si fissano sui capelli con diverse gradazioni, per un effetto sfumato molto naturale.
Altra tecnica che rende la colorazione molto sfumata è lo shatush. L'effetto è quello di una capigliatura schiarita dal sole e si adatta sia ai capelli corti che a quelli lunghi.

Alcuni consigli pratici?
- Se non vedi l'ora di farti rossa ti consiglio di rimandare la tinta a Settembre in quanto i raggi del sole tendono ad alterare molto questo colore, rendendolo spesso arancio-giallognolo.
- Sole e capelli non vanno d'accordo? Proteggi i capelli con spray specifici contenenti filtri solari.

I prodotti di cui parliamo:

EDITORIALE

La grande bellezza del mese più lungo dell'anno

NON SEI ANCORA
ISCRITTO ALLA NOSTRA
NEWSLETTER ?

ISCRIVITI ORA