Dieta, ecco come renderla più semplice!

Un trucchetto per mangiare meno ai pasti
SHARE
Share

Fare una dieta è difficile se non si conosco i trucchetti giusti per renderla più semplice da seguire!
Io ne conosco uno fantastico che ti voglio consigliare, come faccio con le mie pazienti, perché è davvero molto utile.
Durante un programma dietetico, se decidi di seguire una dieta pesata, bisogna rispettare determinate porzioni per evitare di eccedere con le calorie durante i pasti e, molto spesso, non riesci a soddisfarti perché indubbiamente le quantità sono limitate e senti ancora il senso di fame… ma allora cosa puoi fare?
Bene… io ti consiglio di iniziare il pasto dalla frutta o da un bel piatto d’insalata: una fetta di ananas o una ciotola di lattuga o di incappucciata andranno benissimo! Questo ti consentirà di arrivare al pasto con meno appetito o comunque con lo stomaco un pochino più pieno.
Appena finito di mangiare la frutta o l’insalata, bevi un bicchiere d’acqua e aspetta 2-3 minuti prima di mangiare, giusto il tempo di mettere il cibo nel piatto. Vedrai che funziona!
Una delle tecniche per perdere peso è mangiare lentamente, masticando per bene il cibo che ingeriamo, così da ottimizzare la digestione e sentirsi più sazi.
Ecco perché, se il dimagrimento inizia a tavola, non potevano fare altro che inventarsi delle posate “intelligenti”, che ti aiutano proprio a perdere peso, misurando quanto mangi e quanto tempo impieghi per finire il pasto.
Si tratta di una forchetta elettronica, la HAPIfork , che consente di monitorare e tenere traccia delle tue abitudini alimentari. “Se si mangia con un ritmo troppo veloce la forchetta si mette delicatamente a vibrare per avvisare con discrezione che è meglio rallentare un po' “ spiega l'ingegnere francese Jacque Lepine che ha inventato la forchetta high-tech.

La HAPIfork misura anche:

  • Quanto tempo ci è voluto per mangiare il pasto.
  • La quantità di porzioni "forchetta" prese al minuto.
  • Gli intervalli fra le porzioni "forchetta".

Queste informazioni vengono poi caricate via USB su internet così da tenere traccia dei progressi effettuati.
L’idea è alquanto divertente, vedremo se si rivelerà davvero utile in un programma dimagrante.

EDITORIALE

La grande bellezza del mese più lungo dell'anno

NON SEI ANCORA
ISCRITTO ALLA NOSTRA
NEWSLETTER ?

ISCRIVITI ORA